Dalle prime luci del mattino iniziative di lotta hanno attraversato la città in occasione dello sciopero nazionale della logistica, dei riders, della scuola e dei trasporti. La mattina presto un gruppo di lavoratrici e lavoratori dello spettacolo e solidali hanno occupato il cortile del Teatro Mercadante dopo le blindatura di ieri e la negazione di un incontro con il direttore artistico. Contemporaneamente a piazza Dante studenti e studentesse e precari della scuola erano in sciopero generale in collegamento con la chiamata nazionale del comparto istruzione. Anche i Riders si sono mossi prima verso la prefettura e poi verso il comune, posando gli zaini e mettendo in pausa migliaia di consegne previste per la giornata. A piazza Plebiscito un presidio combattivo ha visto uniti i riders con i lavoratori della TNT-FedEx di Teverola e Casoria, del Porto di Napoli e di altre aziende, scesi in piazza per manifestare la loro solidarietà con i lavoratori del SI Cobas colpiti dalla repressione a Piacenza e per rivendicare l’immediata liberazione di Carlo e Arafat.

Le piazze si sono riunite poi sotto il Mercadante occupato e gli studenti e le studentesse dell’Accademia insieme all’intero presidio hanno bloccato la città con una dimostrazione teatrale. Il blocco è stato tolto solo nel momento in cui agli e alle occupanti è arrivata la conferma dalla direzione del teatro di mantenere il presidio all’interno fino all’ottenimento di un incontro con il Ministero del lavoro.

Ancora una volta l’unità delle lotte paga, ancora lo sciopero diventa l’unica arma per uscire da questa situazione. Rientro in sicurezza a scuola e università, mantenimento dei posti di lavoro, accesso al salario, diritto alla salute: queste le nostre grandi opere, e se non ci sono i soldi per finanziarle si faccia una vera patrimoniale, una Million Tax, contro chi si è addirittura arricchito sulla nostra miseria durante la crisi.

Domani saremo di nuovo in piazza alle 10,30 fuori la Prefettura di Napoli assieme ai lavoratori e ai disoccupati per denunciare e contrastare con forza la repressione di stato e padroni.

Dopo un anno di pandemia, sarà un anno di pandemonio
Toccano un, toccano tutt

Comments are closed

Million Tax
Campagna di sostegno per le spese legali dei disoccupati
Campagna di sostegno e solidarietà per la lotta delle campagne
Campagna di sostegno per i 9 antirazzisti imputati